Ryanair, nuove regole per i bagagli

Vantaggi per i passeggeri. Nella nuova policy della compagnia low cost, il peso dei bagagli da poter imbarcare salirà da 15 a 20 chili mentre il costo del bagaglio imbarcato scenderà da 35 euro a 25 euro.

scritto da Marcello Clausi

La compagnia aerea Ryanair, va incontro ai propri passeggeri e cambia le regole di imbarco dei bagali.

Dal prossimo primo novembre si potranno imbarcare più chili e soprattutto costerà di meno il costo dei bagagli. Le norme saranno applicate a tutti i voli in partenza appunto dal primo novembre , indipendentemente da quando è stata effettuata la prenotazione.

In sintesi la tolleranza per il peso dei bagagli imbarcati salirà da 15 a 20 chili. Il costo del bagaglio imbarcato invece scenderà da 35 euro a 25 euro, se acquistato al momento della prenotazione.  Nel caso in cui il bagaglio venga comprato successivamente ( anche in aeroporto) il costo sarà di 40 euro.

Secondo bagaglio a mano.
 Le nuove regole riguarderanno anche il secondo bagaglio a mano, introdotto solo recentemente dalla compagnia aerea. Il cambio di policy prevede che solo i passeggeri che hanno acquistato l’opzione di imbarco prioritario (al costo di 5 euro al momento della prenotazione o di 6 euro fino a un’ora prima della partenza) possano portare in cabina due bagagli, ovvero uno di dimensioni normali (55x40x20 cm) e uno più piccolo (35x20x20).

Coloro che non hanno scelto l’imbarco prioritario, invece, potranno portare in cabina solo il bagaglio più piccolo; il più grande, invece, verrà caricato in stiva senza nessun costo aggiuntivo.

Ryanair precisa che al gate ci saranno due code: una per l’imbarco prioritario (con due bagagli) e una per gli altri passeggeri (con un bagaglio solo); per questi ultimi, il bagaglio sarà portato in stiva direttamente al gate.

Per i passeggeri che viaggiano con neonati infine , sarà possibile imbarcare una piccola ‘baby bag’ del peso massimo di 5 chili.

“Il motivo delle nuove norme, spiega Kenny Jacobs, chief marketing officer di Ryanair, è velocizzare i tempi di imbarco, visti i rallentamenti che hanno subito le operazioni nei periodi di alta stagione” .

Link Sponsorizzati
Scrivi un commento

Post nella stessa Categoria