Cortina presenta la stagione estiva 2017

La Regina delle Dolomiti si presenta ai suoi turisti e visitatori con una serie di proposte da fare in vacanza tra le montagne. Attività sportive, culturali, gastronomiche per grandi e piccini.

scritto da Marcello Clausi

Sarà una stagione ricca di appuntamenti sportivi, gastronomici  e culturali quella appena presentata da Cortina d’Ampezzo alla Bit di Milano.

Alla conferenza stampa “Cortina d’Ampezzo: la storia incontra il futuro” che si è tenuta nello stand della regione Veneto hanno partecipato il presidente Luca Zaia , l’Assessore al Turismo Federico Caner, Gabriella Talamini direttrice di Cortina Marketing e Chiara Andretta della Fondazione Cortina 2021 ha presentato le prossime attività in agenda e i progetti in vista proprio dei Mondiali di sci. “Stiamo marciando a tappe forzate, ha detto Zaia. Abbiamo risolto le questioni autorizzative ambientali e abbiamo un piano per la viabilità, stiamo lavorando per il Treno delle Dolomiti e il piano ferroviario, allo scopo di migliorare i collegamenti. Sono certo che Cortina non abbia bisogno di presentazione, ma sono altrettanto certo che i Mondiali offriranno una occasione di rilancio che coinvolgerà tutto il bellunese”.

Tante le novità per Regina delle Dolomiti che si appresta a dare il via alla stagione estiva 2017. Una destinazione in cui tradizione e futuro si incontrano e che come ogni anno richiamerà migliaia di turisti da tutto il mondo. Di seguito le più importanti per la bella stagione:

Run Baby Run
Cortina è il paradiso per gli irriducibili della corsa in alta quota.
400 chilometri percorribili, 18 tracciati mappati e servizi dedicati. Un’offerta turistica a 360 gradi con grandi eventi che richiamano sportivi e appassionati da tutto il mondo.

I want to ride my bicycle
A Cortina gli appassionati di bike potranno esprimere tutto il loro amore per le due ruote grazie a centinaia di chilometri di percorsi segnalati, strutture con servizi specializzati, istruttori dedicati e il Bike Pass del Dolomiti SuperSummer per gli impianti di risalita. Nell’anno del centenario del Giro d’Italia anche gli amanti del ciclismo su strada potranno divertirsi, attraversando i passi che formano un anello attorno a Cortina, con partenza e arrivo dal centro proprio nei luoghi del Giro. Per gli irriducibili del downhill, il Bike park in località Col Drusciè offre 3 percorsi di lunghezza e difficoltà diverse, attrezzati con trampolini per salti e passaggi tecnici nel bosoc. E per i più piccoli semplici percorsi per avvicinarsi al mondo della MTB. Per la famihlia , da non perdere, la ciclabile delle Dolomiti: una delle piste più rilevanti in Europa per tradizione sportiva e bellezza paesaggistica.

It’s a long way to the top. Take a walk on the wilde side
Sei cime oltre i 3.000 m, 850 itinerari di arrampicata sportiva, 28 ferrate, 1.000 vie di scalate classiche e moderne: questi i numeri che fanno di Cortina il regno delle discipline verticali. Percorsi di alto livello tecnico e paesaggistico si aggiungono alla ricchissima varietà e qualità delle vie ferrate che, proprio a Cortina, nacquero come camminamenti della Prima Guerra Mondiale. Le guide alpine del luogo organizzano speciali tour da tre a sette giorni tra le Dolomiti, con la possibilità di pernottare in uno dei rifugi alpini della zona e di usufruire del servizio di trasporto bagagli. Numerosi Hotel di Cortina forniscono tutti i plus necessari a sportivi e arrampicatori. Tra i servizi collaterali, di particolare comodità il transfer jeep verso i rifugi. Da segnalare, la palestra di roccia in località Po’ Crepa a Pocol e, tra le numerose palestre naturali per l’arrampicata sportiva, quella storica delle 5 Torri che dispone di ben 108 vie tracciate.

Tutti frutti
Cortina non si ferma mai: i club ampezzani hanno in serbo tanti appuntamenti per chi unisce alla passione per lo sport il desiderio di mettersi alla prova, fare gioco di squadra, sfidare i propri limiti e vivere l’estate all’ombra delle Dolomiti. In “menù” ci sono il curling, “specialità” di Cortina, il calcio, il basket, il tiro con l’arco e naturalmente il tennis, protagonista del Challenger ATP quest’anno alla quarta edizione.

Oh baby baby it’s a wild world
Per i più temerari, il Parco Avventura Adrenalin Center è tra i più grandi di questo tipo in Italia: dispone di percorsi attrezzati da un albero all’altro per bambini, ragazzi e adulti, con attraversamenti sempre diversi, carrucole, ponti tibetani, cavi e reti, il tutto in completa sicurezza e nel massimo rispetto della natura. Tredici i percorsi, differenziati per altezza e difficoltà: dal giallo per chi muove i primi passi fino a quelli extra con carrucole che vanno da 50 metri a 17 metri d’altezza e salto nel vuoto.

In passeggiata col passeggino, la ciclabile delle mamme
Punto di incrocio e di incontro di mamme col passeggino, la Ciclabile delle Dolomiti attraversa Cortina, collegando Calalzo di Cadore a Dobbiaco. L’itinerario è facile e spettacolare, perché offre punti di vista meravigliosi sulle Dolomiti Patrimonio UNESCO. La ciclabile si sviluppa sul percorso dell’ex ferrovia ed è dotata di diverse panchine e fontane. A Cortina sono presenti, in alcuni punti, anche dei giochi, come le altalene, e in poco tempo si può raggiungere il centro per un caffè, una merenda, un pranzo o un veloce “cambio pannolino”. A portata di passeggino anche diversi parcheggi, i taxi e l’autostazione con i bagni pubblici dotati di fasciatoio.

Percorsi con gli amici a quattro zampe
Una passeggiata all’aperto con il miglior amico “peloso” è un’occasione per condividere un momento di pura felicità, specialmente in una località Pet friendly. Dai numerosi hotel e rifugi pronti ad accogliere gli amici a quattro zampe alle stazioni food & drink lungo il Corso – e non solo –, dai negozi ai punti di toelettatura dedicati, sono tanti i servizi pensati per rendere meravigliosa la vacanza con il proprio cane e tantissimi i percorsi da fare assieme. In aggiunta a quelli affrontabili col passeggino, sempre nel rispetto delle regole di sicurezza e tenendo rigorosamente il cane al guinzaglio, vi sono molti altri tragitti affascinanti e comunque comodi, anche perché ‘ad anello’.

Benessere a cielo aperto
Ritrovare l’armonia di corpo e spirito grazie a speciali proposte all’aria aperta: dai percorsi sull’erba o a contatto con l’acqua, all’arte del camminare bene in luoghi insoliti in compagnia delle guide alpine. I sentieri si trasformano così in una somma di percezioni sensoriali per rilassarsi sportivamente e allo stesso tempo meditare camminando. Ispirati dall’enrosadira si riscopre il gusto lento dell’esplorazione e, oltre i 2.000 metri di quota, il benessere assume i profili della sauna finlandese a Croda da Lago – un bagno di calore poco distante dal lago di Federa a 2.046 metri – e della vasca a botte del Rifugio Scoiattoli, per coccole detox a 2.225 metri immersi in acqua costantemente riscaldata da una stufa a legna. Presso il Rifugio Lagazuoi, a quota 2.752 metri, sauna con vista sulle Dolomiti. Lo sguardo spazia anche attraverso la Starlight Room Dolomites: confortevole camera dalle pareti di vetro, da cui ammirare – da soli o in compagnia – il cielo dal tramonto all’alba, circondati unicamente dai suoni e dai colori delle Dolomiti.

Per ogni informazione sulla destinazione è possibile consultare il sito www.cortinadolomiti.eu

Link Sponsorizzati
Cortina d'Ampezzo Dolomiti, Corso Italia, Cortina d'Ampezzo, BL, Italia
Scrivi un commento

Post nella stessa Categoria