Ci vediamo domani, tra 84 anni. No, non diamo i numeri, è quello che accade fuori dalla Terra

Da sapere: ci vediamo domani, tra 84 anni. No, non diamo i numeri, è quello che accade fuori dalla Terra. Tutte le informazioni e curiosità da conoscere.

Attenzione a chi date appuntamento e come lo date. Il tempo non è uguale per tutti nello spazio. Se doveste incontrare degli extraterrestri, dovete essere molto precisi su cosa intendete per giorno.

domani 84 anni
Ci vediamo domani, tra 84 anni. No, non diamo i numeri, è quello che accade fuori dalla Terra (Sistema Solare. Foto di nymixArt da Pixabay)

Sulla Terra come giorno intendiamo un periodo di 24 ore, che corrisponde al giorno solare, ovvero al tempo che intercorre tra un’alba e l’altra, per la precisione tra due culminazioni consecutive del Sole su uno stesso punto. Questo tempo dipende dalla rotazione del pianeta sul proprio asse (su sé stesso) e dal moto di rivoluzione intorno al Sole.

Il periodo che un pianeta impiega per compiere una rotazione completa intorno al proprio asse si chiama giorno sidereo. Sulla Terra il giorno sidereo dura 23 ore, 56 minuti e 4 secondi, circa 4 minuti in meno del giorno solare.

Sugli altri pianeti del Sistema Solare, invece, il tempo è differente. Il loro giorno solare può durare anni o anche soltanto ore. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Ci vediamo domani, tra 84 anni. No, non diamo i numeri, è quello che accade fuori dalla Terra

Dire che domani sarà tra 84 anni è assolutamente corretto! A patto che non vi troviate sulla Terra ma su Urano. Nel settimo pianeta del Sistema Solare, infatti, un giorno solare dura proprio 84 anni (terrestri). È il tempo necessario per rivedere una nuova alba (quello che apparentemente impiega il Sole per riapparire in uno stesso punto, apparentemente perché non è il Sole a muoversi ma sono i pianeti a girargli intorno).

La durata del giorno solare su Urano è molto strana, perché il pianeta impiega solo 17 ore, 14 minuti e 24 secondi per ruotare attorno al suo asse. Questa è la durata del suo giorno sidereo. La discrepanza tra durata del giorno solare e del giorno siderale è dovuta al moto di rotazione retrogrado del pianeta, che ruota in senso inverso rispetto al moto di rivoluzione. Dunque, su Urano il Sole sorge a Ovest e tramonta a Est, il contrario rispetto alla Terra.

Una caratteristica simile ce l’ha Venere. Anche questo pianeta ha un moto di rotazione retrogrado sul proprio asse e anche qui la durata del giorno solare e di quello siderale sono differenti, ma non come su Urano. Venere, che è il secondo pianeta del Sistema Solare per distanza dal Sole, impiega ben 243 giorni (terrestri) per ruotare completamente intorno al proprio asse (durata del giorno sidereo). Mentre per rivedere l’alba in uno stesso punto occorrono poco meno di 117 giorni (116,75), che è la durata del giorno solare.

Gli altri pianeti

Il pianeta Mercurio, il più vicino al Sole e primo del Sistema Solare, impiega circa 58,6 giorni per ruotare sul proprio asse (giorno sidereo), con una durata del giorno solare che è di 176 giorni (terrestri). Su Mercurio, domani è tra 176 giorni nostri.

domani 84 anni
Urano (Fotografato dalla sonda Voyager 2. Foto NASA/JPL-Caltech da Wikipedia)

Se invece con il vostro appuntamento avete fretta, vi consigliamo di darlo su Nettuno, Saturno o Giove.  Su questi pianeti gassosi, infatti, la durata del giorno solare è molto più corta e di massima coincide con quella del giorno siderale. Nettuno impiega 16 ore, 6 minuti e 36 secondi a ruotare su sé stesso e a vedere una nuova alba. Pertanto, domani sarà tra 16 ore, minuto più minuto meno. Saturno compie una rotazione sul proprio asse in 10 ore, 33 minuti e 38 secondi, stesso tempo stimato tra un’alba e l’altra. Il più sbrigativo è Giove, con 9 ore, 55 minuti e 30 secondi, per ruotare su sé stesso e vedere risorgere il Sole.

Per una durata del giorno simile a quella della Terra, dovete andare su Marte, quarto pianeta del Sistema Solare. Qui un giorno solare dura 24 ore, 39 minuti e 35 secondi, appena poco più del nostro, Mentre il pianeta impiega 24 ore, 37 minuti e 23 secondi a ruotare su sé stesso (giorno siderale).