In questo posto siamo ancora nel 2022! È l’ultimo del mondo

Il giorno di Capodanno segna un punto, un momento in cui finisce l’anno vecchio e inizia quello nuovo, carico di propositi e meraviglia.

Siamo abituati a festeggiare la mezzanotte del 31 gennaio che cade abitualmente per tutti nello stesso momento, tuttavia, quel momento, non si verifica per tutti esattamente allo stesso tempo.

Primi a festeggiare il Capodanno
Primi a festeggiare il Capodanno (cultravel.it)

Sembra uno scioglilingua ma in realtà, essendo la terra divisa in 24 fusi e 15 meridiani ed avendo degli orari che differiscono tra i luoghi, ci sono delle differenze anche per il Capodanno.

Dal primo all’ultimo: i paesi danno il benvenuto al nuovo anno

Ci sono popolazioni che celebrano quindi per prime il Capodanno e altre che lo fanno per ultime. Nell’emisfero australe sono i primi a dare il benvenuto al nuovo anno, gli abitanti dell’isola di Christmas infatti sono i primi ufficialmente a festeggiare. Questo è il luogo in cui la mezzanotte scocca prima e quindi l’isola con i suoi 5000 abitanti celebra prima di tutti il Capodanno. Auckland e Nuova Zelanda lo festeggiano poco dopo, quindi sono comunque tra le prime ad arrivare. Due ore dopo è la volta dell’Australia con Sydney e Melbourne. Il Paese infatti ha tre differenti fusi orari, quello centrale che corrisponde con il Giappone, quello occidentale con le Filippine e la Cina e poi quello finale.

Ultimi a festeggiare il Capodanno
Ultimi a festeggiare il Capodanno (cultravel.it)

Poi in mezzo c’è l’Europa dove Germania, Italia, Francia salutano il Capodanno nello stesso momento, già con un’ora di differenza rispetto a Londra. La Groenlandia invece arriva 4 ore dopo Roma, Rio de Janeiro festeggia invece tre ore dopo ma con l’ora legale sarebbero 4. Poi è la volta dell’Argentina e del Cile e infine Ecuador. Poi l’America del Nord che ha ben 6 fusi orari differenti quindi da costa a costa ci sono 6 ore di differenza, 10 con quella occidentale mentre diventano 11 per Alaska e 12 per le Hawaii. Solo alla fine si giunge all’ultimo brindisi nel mondo che porta finalmente tutti i Paesi nel nuovo anno.

L’ultimo brindisi di Capodanno: il paese che resta nel vecchio anno

Il viaggio nel Capodanno si conclude nelle isole Samoa Americane con capitale Pago Pago. Qui si conclude il giro, in queste isole, le ultime a festeggiare, quando in tutto il mondo è giunto un nuovo anno c’è in realtà ancora quello precedente. Appartengono agli Stati Uniti ma sono un territorio non incorporato. Sono isole spettacolari dal punto di vista della bellezza paesaggistica, hanno caratteristiche molto particolari e sono una vera e propria attrazione per questo motivo.