Che fine fanno le monetine lanciate nella Fontana di Trevi? Ve lo diciamo noi  

 In molti si saranno chiesti dov’è che vanno a finire le monetine lanciate nella Fontana di Trevi. Ecco di seguito la verità riguardo ad un quesito molto comune.

La Fontana di Trevi e senza dubbio una delle fontane più importanti e oltretutto scenografiche che si possono ammirare a Roma. Si tratta, senza dubbio, di un simbolo della città che, ogni anno, attira milioni e milioni di turisti per i quali difatti la Fontana di Trevi rappresenta una tappa obbligatoria. 

Fontana di Trevi monetine
Dove vanno a finire le monetine lanciate nella Fontana di Trevi? – ( Cultravel.it)

Come già sapete da sempre all’interno della Fontana si ha l’usanza di lanciare delle monete. Ad inventare questo vero e proprio rito fu l’archeologo Wolfgang Helbig, nel 1800. Quest’ultimo, in particolare, prima di andare via da Roma decise di gettare una monetina all’interno della vasca come forma di buon auspicio di ritorno nella città. Da allora tantissimi turisti eseguono il medesimo rito.

Fontana di Trevi: ecco dove vanno a finire le monetine

Proprio in riferimento al predetto rituale però sono molte le persone che si chiedono dov’è che vanno a finire le monetine lanciate dai turisti. A tal proposito, va detto che prima queste venivano consegnate alla Caritas che utilizzava il ricavato per aiutare i senzatetto della città. 

Fontana di Trevi
Le monetine lanciate nella Fontana di Trevi – ( Cultravel.it)

In particolare, venivano utilizzati al fine di offrire un riparo per quest’ultimi come anche un servizio mensa a tutti i soggetti più bisognosi. Va detto peraltro che alla Caritas veniva consegnato anche il ricavato proveniente da tutte le altre fontane di Roma. 

Con l’avvento della sindaca Virginia Raggi, nel 2018 è stato siglato un nuovo accordo che stabilisce che la maggior parte dei proventi siano assegnati mediante bandi che riguardano progetti sociali. Oltre ciò, è previsto che un’altra parte sia destinata anche all’attività di manutenzione del patrimonio culturale della città. Va detto dunque che i soldi in questione sono stati oggetto di reindirizzamento, ma in ogni caso non è venuta meno l’attenzione verso le persone più indigenti. Questi, infatti, vengono aiutati anche grazie ai proventi accumulati con l’usanza di lanciare monetine nella vasca.

Da chi è partita l’idea di utilizzare le monetine a fini sociali

Non tutti sanno che la decisione di destinare le monetine lanciate dai turisti all’interno della Fontana di Trevi fu presa dal sindaco Walter Veltroni nell’ormai 2001. L’iniziativa poi fu conservata nel corso degli anni per i fini di cui sopra.

Da quella data in poi quindi le giunte che si sono susseguite nel corso degli anni hanno riconfermato la decisione anche se va detto che nel 2014 e nel 2015 ciò non è accaduto. La fontana, infatti, fu chiusa al fine di poter intervenire con il suo restauro della stessa.