I mosaici più belli del mondo sono in Italia, in questa città puoi vederli tutti assieme

Dove sono i mosaici più belli del mondo sono in Italia, in questa città puoi vederli tutti assieme. Tutte le informazioni utili da conoscere.

Senza ombra di dubbio né timore di essere smentiti, possiamo affermare che i mosaici antichi più belli del mondo si trovano in Italia, per la precisione a Ravenna, città che anticamente fu la capitale dell’Impero Bizantino in Italia.

mosaici piu belli mondo italia
I mosaici più belli del mondo sono in Italia, in questa città puoi vederli tutti assieme (Dettaglio mosaico nella Basilica di San Vitale a Ravenna. Foto di awsloley da Pixabay)

È conosciuta come la città dei mosaici e non è un caso, perché qui si possono ammirare i mosaici più spettacolari e meglio conservati dell’antichità, per i quali la città è diventata famosa in tutto il mondo. Ravenna merita sicuramente una visita ed è facile da raggiungere, in auto o in treno.

È la città più importante della Romagna e ha un vasto territorio comunale, secondo in Italia solo a quello di Roma. Ravenna si trova a 8 km dal Mare Adriatico, al quale è collegata attraverso il Canale Candiano. Di seguito tutte le informazioni utili per visitare la città dei mosaici.

I mosaici più belli del mondo sono in Italia, in questa città puoi vederli tutti assieme

Tutti, prima o poi, avrete visto le immagini spettacolari dei mosaici della Basilica di San Vitale o del Mausoleo di Galla Placidia. Sono solo alcune delle meraviglie che si possono ammirare nella città di Ravenna, tra chiese, battisteri, mausolei e santuari. Una concentrazione straordinaria di opere d’arte, in pochi chilometri, dovuti all’importanza storica di Ravenna nell’antichità, prima come Capitale dell’Impero Romano d’Occidente e del Regno degli Ostrogoti di Teodorico, poi come Capitale dell’Impero Bizantino in Italia (Esarcato Bizantino).

La città si è così riempita di opere d’arte, che sono rimaste intatte nei secoli, con il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 1996.

Mosaici di Ravenna

I meravigliosi mosaici presenti a Ravenna potete ammirarli in diversi luoghi della città, quasi tutti a breve distanza uno dall’altro. Un circuito turistico delle meraviglie da percorrere da soli, acquistando un biglietto cumulativo, oppure con una visita guidata.

I mosaici li potete ammirare nella sontuosa Basilica di San Vitale, consacrata nel 547 d.C. e uno degli edifici religiosi più importanti di Ravenna. Ha una pianta ottagonale, con il presbiterio e l’abside interamente ricoperti di stupefacenti mosaici. Sul catino dell’abside è raffigurato Cristo con due arcangeli, San Vitale sulla sinistra e il protovescovo Ecclesio sulla destra. Mentre ai lati e in posizione speculare si trovano i due famosi mosaici con il corteo dell’Imperatore Giustinano e di sua moglie Teodora.

Vicino alla Basilica di San Vitale, si trova il Mausoleo di Galla Placidia, risalente alla prima metà del V secolo, dove è custodita la tomba dell’omonima imperatrice. Qui potete ammirare un soffitto a volta con straordinari mosaici blu cobalto, rimasti intatti nei secoli.

Da non perdere il Battistero Neoniano, dal nome dal vescovo Neone, anche questo edificio risale al V secolo. Interrato per circa due metri e dalla pianta ottagonale, il battistero conserva una vasca battesimale, mentre le pareti e la volta del soffitto sono ricoperti di mosaici, con la scena centrale del battesimo di Gesù.

Vicino al Battistero Neoniano, si trova la Cappella Arcivescovile o di Sant’Andrea, del 495 d.C., dalla pianta a forma di croce. La Cappella ha un vestibolo marmoreo nella parte inferiore, mentre quella superiore è ricoperta di mosaici.

Da visitare anche il Battistero degli Ariani, luogo di culto ariano, fu fatto costruire dal re degli Ostrogoti Teodorico, tra la fine del V e l’inizio del VI secolo. È chiamato degli ariani per distinguerlo dal Neoniano. I mosaici ricoprono il soffitto della cupola, con la scena del battesimo di Cristo e i 12 apostoli.

Video sui mosaici di Ravenna

Sempre nel centro storico di Ravenna, non dovete perdervi la Basilica di Sant’Apollinare in Nuovo, dell’inizio del VI secolo.  Le pareti della navata centrale sono decorate da spettacolari mosaici, con i cortei di santi e sante, ciascuno per parete, insieme ad altre figure e allegorie religiose. Invee, l’abside della chiesa è in stile barocco.

Invece, appena fuori dalla città di Ravenna, nella frazione di Classe, sorge la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, risalente alla prima metà del VI secolo. La chiesa ha tre navate e l’abside ricoperto dai mosaici, dove figura la grande croce in un cielo blu stellato, scene bucoliche e la figura del Santo Apollinare con le mani aperte in preghiera.

Per ulteriori informazioni: www.ravennamosaici.it