Sculture così non se ne sono mai viste, ecco dove si trovano 

Le sculture che stiamo per mostrarvi sono davvero uniche: ecco in quali parti del mondo è possibile ammirarle.

Sono tanti gli amanti dell’arte e in particolare delle sculture. Quella in questione infatti è una forma d’arte davvero particolare che consiste nel modellare un materiale grezzo fino ad ottenere un oggetto tridimensionale che rappresenta l’espressione artistica di un determinato autore. 

Sculture così non se ne sono mai viste, ecco dove si trovano 
Sculture ( Foto da: https://www.instagram.com/explore/tags/vaartkapoen/)

A tal proposito, in questo articolo andremo alla scoperta di quelle che sono le sculture più particolari e uniche al mondo. In alcuni casi, si tratta di opere che rivelano la grande genialità di coloro che le hanno realizzate e che oltretutto colpiscono per ciò che rappresentano. 

Sculture: quali sono le più stravaganti al mondo

Tanto per cominciare non può non essere citata l’opera realizzata dallo scultore francese Bruno Catalano e che si trova a Marsiglia. Stiamo parlando de “ Les voyageurs”, opera che rappresenta dei viaggiatori e che incarna il dramma vissuto da tutti coloro che sono costretti a emigrare dalla propria terra d’origine. In poche parole l’obiettivo dello scultore è stato quello di trasferire nell’opera il sentimento di sofferenza che nasce dallo sradicamento dalle proprie radici. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Birgit (@birgitl_3101)

Un’altra scultura davvero particolare e quella realizzata dal noto scultore francese Pierre Vivant, ossia” Traffic Light Tree“. Si tratta sostanzialmente di un semaforo a forma di albero che si trova a Londra, in Inghilterra, e che risale al 1998. È alto ben 8 m ed è caratterizzato da più di 70 luci.

Inizialmente con la sua installazione la gente incontrò non poca fatica per riuscire a distinguere se si trattasse di un vero semaforo o meno, tuttavia, con il tempo le persone si sono affezionate all’opera e ad oggi è particolarmente apprezzata.

Davvero particolare e strana è l’opera situata in Italia, in particolare, a Bomarzo, Viterbo. Il riferimento è al Parco dei Mostri che secondo un’antica leggenda fu fatto costruire dal nobile Pier Francesco Orsini in seguito alla perdita della sua amata moglie. Secondo molti infatti pare che abbia voluto trasferire tutto il suo dolore in questi giardini sacri. In effetti si tratta di un complesso monumentale composto da oltre 20 sculture imponenti risalenti al 1552. Le opere in questione si caratterizzano per le loro strane forme mitologiche ma anche per gli sguardi inquietanti e spaventosi. 

A Bruxelles, infine, è possibile ammirare una delle statue più stravaganti e buffe che siano mai state realizzate: Vaartkapoen. L’opera risale al 1985 e raffigura un poliziotto che si trova braccato da un malvivente nascosto all’interno di un tombino. A realizzarla fu Tom Franzen artista belga che si è sempre distinto per il suo senso dell’humor. In particolare, la scultura in esame rappresenta una sorta di gag, un fumetto, e rappresenta il sopravvento sull’autorità e sulle regole.