Cannavacciuolo esce allo scoperto: il suo segreto più grande non è nelle ricette

Antonino Cannavacciuolo è uno chef di grande fama e grande riconoscimento pubblico. Il segreto di questo incredibile successo è da ricercarsi sicuramente nella cucina, ma non solo. Anzi, sembra proprio che dietro a questa carriera ci sia ben altro.

Tutti conosciamo Antonino Cannavacciuolo. Il grande gigante buono (per rubare un po’ di maestria a Roald Dahl) della cucina è diventato famosissimo ed è letteralmente entrato nelle case di tutti gli italiani grazie a Masterchef Italia.

Antonino Cannavacciuolo
Qual è il segreto del successo di Antonino Cannavacciuolo? (Instagram/antoninochef)

Ma non solo. Lo chef si è fatto conoscere al grande pubblico anche con i programmi Cucine Da Incubo e O’Mare Mio. E piano piano la fama del suo già rinomato ristorante, Villa Crespi, è cresciuta sempre di più. Eppure dietro al segreto del suo successo non c’è solo una dote culinaria incredibile, ma ben altro.

Antonino Cannavacciuolo svela il segreto del suo successo

Raccontandosi a FoodCulture, lo chef Antonino Cannavacciuolo pare aver svelato che tanto del suo successo e della fama che ha raggiunto lo deve alla moglie. Cinzia Primatesta, manager, è stata la prima con cui ha avviato alcune delle sue prestigiose attività. Ma non solo. Sembra proprio a che a convincerlo ad intraprendere la carriera televisiva che tanto successo gli ha donato sia stata proprio la moglie. Il segreto quindi del suo successo in tv? Una compagna che ci ha visto lungo, anzi, lunghissimo e lo ha spronato a vincere timori e a diventare non solo giudice di Masterchef, ma anche protagonista del format Antonino Chef Academy e il Gordon Ramsey italiano con il format Cucine Da Incubo.

Cosa fa oggi lo chef e quali sono i suoi ristoranti

Oggi Antonino Cannavacciuolo si prepara ad una nuova edizione di Masterchef Italia e intanto ha ottenuto la terza stella Michelin per il suo ristorante Villa Crespi. Oltre a questo locale gestisce anche il Cannavacciuolo Café & Bistrot a Novara, il Bistrot Cannavacciuolo a Torino, il Laqua Resort, Antonino – Il banco di Cannavacciuolo con lo shop online e i negozi a Novara e Orta San Giulio.

Sicuramente concedersi una cena a Villa Crespi non è la cosa più economica che si possa fare, ma allo stesso tempo è anche un’esperienza speciale. Se non potete permettervela non disperate perché i Bistrot dello Chef sono altrettanto buoni ed interessanti da provare per entrare in toto nella meraviglia del mondo dello chef.

(Fonte Immagine Instagram)