Cosa fare per l’Epifania: le tradizioni più particolari da fare in questo giorno

Consigli su cosa fare per l’Epifania: le tradizioni più particolari da fare in questo giorno. Tutte le informazioni e curiosità.

Nel giorno dell’Epifania, in cui si celebra l’esposizione in pubblico per la prima volta di Gesù Bambino con l’adorazione e i doni dei magi, ricorrono tante tradizioni, storiche e popolari.

cosa fare epifania tradizioni
Cosa fare per l’Epifania: le tradizioni più particolari da fare in questo giorno (I Magi. Foto di Josep Monter Martinez da Pixabay)

Se anche voi festeggiate questa ricorrenza, scopriamo insieme cosa fare il 6 gennaio, secondo le tradizioni più comuni e fino a quelle più particolari.

Di seguito, tutto quello che bisogna sapere su come celebrare la festa dell’Epifania e delle Befana. Ecco cosa fare.

Cosa fare per l’Epifania: le tradizioni più particolari da fare in questo giorno

La prima cosa che fanno le famiglie nel giorno dell’Epifania/Befana (due parole dallo stesso significato) è quello di scartare i regali e aprire le calze piene di dolci e dolcetti. Doni portati nella notte dalla Befana, che per i bambini è l’ultimo giorno di regali e l’ultimo giorno di festa prima della scuola (quest’anno ci sarà tuttavia un lungo weekend).

I cristiani praticanti andranno alla messa. Ci sono, poi, tanti eventi a cui partecipare, organizzati per l’occasione. A partire dai cortei storici dei Magi, come quello a Roma, da Via della Conciliazione a Piazza San Pietro.

Per non parlare delle feste della Befana in tutta Italia, da quella storica di Piazza Navona a Roma alla Festa Nazionale della Befana di Urbania, nelle Marche. Tante sono le iniziative in tutta Italia con befane acrobate che scendono dai tetti dei palazzi, acrobazie spesso organizzate dai Vigili del Fuoco.

I riti dell’Epifania

Le famiglie che si riuniscono per il pranzo della Befana consumano i dolci avanzati dal Natale, come panettoni, pandori e torroni. Vengono mangiati anche dolci e dolcetti acquistati proprio per le calze della Befana, come caramelle coloratissime, cioccolatini di tutti i tipi, carbone dolce, soldi di cioccolato e chi più ne ha più ne metta. Ma anche biscotti di pasticceria, frutta secca e mandarini, come si usava un tempo.

Vengono preparati anche dei piatti tipici, come i befanini, biscotti tipici che si preparano a Livorno e Pisa. Mentre in Liguria si mangia la ciambella della Befana e in provincia di Cuneo, in Piemonte, la Fugassa d’la Befana, una focaccia dolce a forma di fiore con i petali e farcita di canditi. All’interno viene posta anche una fava e chi la trova avrò fortuna tutto l’anno.

cosa fare epifania tradizioni
Frutta e dolci (Foto di Juli Lianna da Pexeles)

In diverse città italiane la sera del 6 gennaio si tengono i roghi della Befana, con fantocci di legno, paglia e stoffa, che rappresentano una vecchia, a cui viene dato fuoco. Un rito antico che segnava il passaggio dall’anno vecchio, che veniva bruciato, a quello nuovo.