Sai dove va a finire la Coppa del Mondo? No, non è come pensi

In molti sono convinti di sapere dove va a finire la Coppa del Mondo una volta che la squadra vincitrice si aggiudica il trofeo: ecco la verità che non conosci.

I Mondiali in Qatar sono terminati da poco e la squadra che si è aggiudicata il trofeo è stata l’Argentina che ha alzato nuovamente la coppa dopo 36 anni. A tal proposito, in molti sono convinti di sapere dove va a finire la Coppa del Mondo dopo la celebrazione della vittoria, ma la verità è diversa.

Coppa del Mondo
Coppa del mondo cultravel.it

In questo articolo, andremo ad approfondire in maniera definitiva una questione che interessa a molti ma di cui non tutti ne sanno abbastanza. Si tratta di informazioni interessanti che fanno luce su un quesito che si sono tanti a porsi.

Coppa del Mondo: tutto quello che non sai

Tanto per cominciare, come molti di voi già sapranno la Coppa del Mondo raffigura due atleti che si trovano posizionati alla base e che sorreggono il mondo. In particolare, è raffigurato il momento tipico dell’esultanza, quando gli sportivi alzano le braccia al cielo per celebrare la vittoria.

Coppa del mondo
Coppa del mondo cultravel.it

Non tutti sanno invece che la Coppa del Mondo è stata realizzata da un’azienda italiana sita a Paderno Dugnano che si occupa anche della sua manutenzione. Inoltre, non rimane alla squadra che si aggiudica il torneo: mentre prima il trofeo originale restava in custodia fino ai mondiali successivi, dal 2006 ne viene consegnata una copia. Subito dopo la fine del campionato, dunque, la coppa originale fa il suo ritorno nella sede della FIFA, a Zurigo. In ogni caso, va detto che la copia non è realizzata in oro, ma in metallo placcato oro. Per quanto riguarda invece l’originale anche in questo caso non è realizzata interamente in oro: all’interno è vuota altrimenti peserebbe troppo e i calciatori non riuscirebbero ad alzarla.

La Coppa Rimet cede il posto alla Coppa Vittoria

Va detto, inoltre, che non è più in vigore la regola secondo cui viene ceduta ai vincitori di tre titoli mondiali. Dal periodo che va dal 1930 fino al 1970, infatti, la premiazione avveniva con la Coppa Rimet, da Jules Rimet Presidente Fifa. Quest’ultimo ideò il nuovo campionato mondiale di calcio prevedendo la nuova Coppa Vittoria, il trofeo come lo conosciamo noi oggi. Il suo peso è maggiore rispetto alla precedente ed è anche più grande. Mentre la prima era realizzata in argento placcato oro, la nuova coppa è interamente in oro. Chiaramente questo significa che anche il suo valore è decisamente più prezioso.