Ryanair, ecco i voli cancellati

La compagnia low cost ha comunicato l’elenco completo di tutti i voli cancellati tra i mesi di Settembre e Ottobre. Nell’allegato che pubblichiamo, giorno, numero di volo e tratta cancellati. Come richiedere un rimborso.

scritto da Alessia Davì

 

La compagnia low cost Ryanair ha comunicato l’elenco completo di tutti i voli cancellati tra i mesi di Settembre e Ottobre. Per conoscere nel dettaglio i voli cancellati in tutta Europa, cliccare nel file di sotto :

Elenco voli cancellati da Ryanair

Intanto il capo delle operazioni del vettore irlandese, Michael Hickey, per evitare altri disagi ai passeggeri ma soprattutto l’esodo di comandanti e piloti verso altre compagnie aeree,  ha invitato a tutti i piloti a “rinunciare” a dei giorni di permesso nelle prossime settimane (proprio per ridurre il numero di voli da tagliare) offrendo loro un  bonus da 12 mila euro per i “capitani” o da 6 mila euro per i primi ufficiali che restino al loro posto (quindi in azienda) almeno fino all’ottobre del prossimo anno.

 

La compagnia ha annunciato che rimborserà tutti i passeggeri coinvolti, con la somma completa sborsata al momento dell’acquisto, o con la sostituzione del viaggio. Una dichiarazione promettente, che però al momento sta rimanendo tale. Non a caso la Comunità Europea ha già richiamato all’ordine l’amministratore delegato O’Leary: «Ryanair deve rispettare le regole».

Cosa dice la legge
Le regole comunitarie prevedono, oltre al rimborso, anche il pagamento di vitto e alloggio per tutte le persone costrette ad aspettare il successivo. Ci sono tre fasce chilometriche in base alle quali vengono stabiliti altrettanti scaglioni di rimborso:
– 250 euro entro i 1500 chilometri di viaggio
– 400 euro per voli Ue tra i 1500 e i 3500 chilometri
– 600 euro per tutti gli altri voli

Ma nelle condizioni di viaggio di Ryanair ci sono anche delle scappatoie, che la compagnia adesso potrà sfruttare anche a suo vantaggio. Ci sono infatti dei casi in cui il rimborso non è dovuto: ad esempio quando la compagnia cancella il volo con 2 settimane di anticipo. Questo significa che in teoria la società potrebbe appellarsi a questa regola per gli aerei di cui ha annunciato in anticipo la cancellazione.

Niente rimborso anche nel caso di cancellazione comunicata con 1 settimana di anticipo, se la compagnia offre un volo alternativo, che arrivi non oltre 4 ore dopo rispetto all’arrivo previsto di quello cancellato. Non si avranno soldi indietro anche in caso di soppressione con meno di una settimana di anticipo, qualora la Compagnia Aerea offra un’alternativa, che arrivi non oltre 2 ore dopo rispetto all’altro.

Come richiedere il rimborso
Una volta ricevuta la mail di cancellazione volo da Ryanair, si hanno due alternative: indennizzo o sostituzione. In entrambi i casi basta compilare una scheda sul sito della Compagnia Aerea. L’importante è tenere sotto controllo la lista dei voli cancellati dal vettore irlandese, e la casella di posta.

Link Sponsorizzati
Scrivi un commento

Post nella stessa Categoria